Ho letto X libri quest’anno” è una frase che non vuol dire niente

Sarebbe molto più utile chiedersi “Quanti libri/materiali ho letto e applicato quest’anno, formandomi un idea personale in merito?”


Non passa giorno che non veda ovunque (Linkedin, Facebook, siti di settore, blog etc) le seguenti cose:

  • Liste infinite di libri di settore “da leggere”
  • Articoli d’opinione su argomenti come: marketing, psicologia, managment, gestione delle risorse, “motivazionali” etc
  • Tutorial di qualsiasi tipo e forma

Il problema di quest’epoca di sovraffollamento dell’informazione si può riassumere in:

  • TEMPO: Ho un tempo limitato, come posso trovare risorse e formatori di qualità in mezzo all’enorme offerta, apparentemente tutta uguale?
  • FONTE: Chi ha scritto questo libro/articolo ha una qualche esperienza pratica sull’argomento? Che risultati ha ottenuto?
  • ESPERIENZA: Come posso fare a “mettere alla prova” quello che ho letto in modo da farmene un idea personale?
  • MISURA: In base a quali parametri misuro la validità o meno di un’informazione?

Quante opinioni abbiamo che non abbiamo mai veramente testato? Quante opinioni non sono veramente nostre ma invece frasi e concetti ripetuti a pappagallo? Perché quello stagista continua a parlare di “Growth Hacking” ?

Se non hai testato personalmente qualcosa, se non hai visto veramente un film ma te ne hanno solo parlato, non hai un opinione in merito.

Pesando a queste cose, e notando l’incredibilmente quantità di blog e siti che seguo (o che provo a seguire) ho deciso di passare a rassegna tutte le mie fonti di informazioni e fare ordine suddividendole in categorie.

Eliminando direttamente tutte quelle che non ha senso seguire in modo da potermi concentrare solo su quelle veramente valide e che riesco realmente a seguire.

Vi siete mai sentiti dispersi tra mille informazioni? Avete mai fatto un operazione dei pulizia del genere?

Photo by The Creative Exchange